Violino

Suyoen Kim

Nata a Münster nel 1987, Suyoen Kim ha iniziato gli studi con Helge Slaatto perfezionandosi poi con Ana Chumachenco alla Hochschule di Monaco. Suyoen Kim ha collaborato con direttori di grande prestigio internazionale come Kurt Masur, Eliahu Inbal, Myung-Whun Chung, Steven Sloane, Jan Latham-Koenig, Peter Ruzicka e Walter Weller e ha suonato come solista con la Deutsche Kammerphilarmonie di Brema, la Norlands Opera Orkester, il Teatro Hermitage di San Pietroburgo, la Copenhagen Philarmonie, la Baden Badner Philarmonie, la Bayerische Kammerphilarmonie, l’Orchestra Filarmonica di Strasburgo, la Neue Philarmonie Westfalen, la Bochumer Symphoniker, la Württermbergisches Kammerorchester Heilbronn e la Seoul Symphony Orchestra. Nel 2003 ha ricevuto il primo premio al Concorso Internazionale Leopold Mozart di Augsburg e nel 2006 si è aggiudicata il primo premio al Concorso Internazionale Joseph Joachim di Hannover.
Suyoen Kim incide in esclusiva per la Deutsche Grammophon, per la quale ha pubblicato alcune Sonate di Mozart con il pianista Evgeny Bozhanov, il ciclo delle Partite e Sonate di Bach e un cd monografico dedicato a Schubert. La sua incisione delle opere di Karl Hartmann è stata indicata dalla BBC come la migliore incisione mai realizzata di questi lavori. Suyoen Kim suona un violino Stradivari del 1702, messo a sua disposizione dalla Nippon Foundation.
Dal 2014 è partner artistico dell’Orchestra Filarmonica di Torino, con la quale si è esibita anche in occasione del Torino Classical Music Festival 2016.