Stagione


15/05/18 ore 21:00 Conservatorio Giuseppe Verdi

La soffitta

Gli Archi dell'Orchestra Filarmonica di Torino

Direttore: Sergio Lamberto maestro concertatore
Simone Briatore viola


Paul Hindemith
Trauermusik per viola e archi

Benjamin Britten
Lachrymae per viola e archi op. 48a

Pëtr Il’ič Čajkovskij
Sestetto per archi in re maggiore op. 70 Souvenir de Florence


Alla luce del sole
La porta è socchiusa. Britten scruta le lunghe ombre proiettate sul pavimento da quel filo di luce. Somigliano ai fantasmi che si dice popolino i castelli inglesi: a tratti si muovono lugubri, polverosi, malinconici; ogni tanto, invece, si rincorrono e sfidano a singolar tenzone il suono di una viola. Hindemith, nascosto dentro un baule per la paura, li sente mormorare una funerea melodia.
Dal canto suo Cajkovskij, che dopo il gelo dell’inverno è ora inebriato di primavera, sale le scale, entra correndo e spalanca i battenti. Il sole inonda la stanza: profumi, suoni, una parlata che sa di Dante, un romanticismo tutto italiano. Va sempre a finire così quando si prova a mettere l’amore in soffitta.
(testo a cura di Gabriele Montanaro)

torna alla stagione